Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e analizzare il nostro traffico. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze.
Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie, in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Involuzione della colonna cervicale in seguito a colpo di frusta

AddThis Social Bookmark Button

 Il "colpo di frusta" è una lesione frequente che subiscono viaggiatori in automobile in seguito ad urto del veicolo e anche chiunque sia soggetto ad accelerazione violenta a livello del capo e della colonna cervicale. 

Genera a livello del rachide una forte distorsione dei legamenti e una dislocazione delle vertebre con possibili lesioni degli anelli fibrosi che sostengono i dischi intervertebrali o anche dei dischi stessi. La compromissione delle parti molli che avviene secondariamente accompagnata da forti dolori, riduzione della mobilità e gonfiori generalmente recede in poco tempo e il soggetto si sente guarito. 

Anni più avanti purtroppo spesso nasce una sintomatologia secondaria, ancora caratterizzata da immobilità, dolori nei movimenti a livello del rachide cervicale, delle spalle e del torace, mal di testa, sintomi neurologici e quant'altro. 

Questa patologia è dovuta al deterioramento delle strutture con fenomeni artrosici, deformazione, perdita della normale lordosi della colonna cervicale e irrigidimento in posizione cifotica. 

Il seguente video è un bellissimo documento, che dimostra in 10 secondi il deterioramento e la deformazione, che subiscono la colonna cervicale nell'arco di anni dopo aver subito un "colpo di frusta".

La diretta conseguenza di questa nostra conoscenza è di richiedere l'accertamento e l'intervento chiropratico in seguito a ogni incidente del genere. Aspettare lo sgonfiamento delle parti molli e lenire il dolore in seguito alla violenza non protegge in alcun modo dalle conseguenze.

Collarini e medicamenti non servono a niente.

video : Il colpo di frusta