Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e analizzare il nostro traffico. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze.
Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie, in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Terapia canalare del dente morto - beneficio o pazzia?

AddThis Social Bookmark Button

Propongo qui un video che tratta la complessa tematica della devitalizzazione del dente non più curabile. 

L'odontoiatria ufficiale adopera questo procedimento da orma 100 anni con la convinzione di offrire un servizio equo, innocuo e da restitutio ad integrum al paziente, che in caso di estrazione perderebbe un dente, abile alla masticazione e al mantenimento di un'occlusione perfetta. L'estrazione infatti comporta uno svantaggio serio per il soggetto , il quale deve ricorrere in seguito ad una sostituzione del dente perso con materiali esterni in forma di ponte o impianto. Il cantiere, che si apre crea una serie di problemi che sono in parte difficilmente da risolvere. 

Tutto sommato una prima analisi della questione e del pro e contra della terapia canalare, che permette o sembra di permettere la permanenza del dente morto in bocca, è di certo a favore di questo approccio.

Ci sono però tutta una serie di argomenti a sfavore della devitalizzazione, che sottolineano la necessità dell'estrazione di un dente ormai diventato cadavere

Questo video cerca di sbrigliare questo dilemma  e offre una buona base al paziente per decidere sul da farsi nella sua situazione personale:

 La cura canalare